FINALMENTE IL REGISTRO UNICO DEL TERZO SETTORE: ma non è certo facile capire cosa fare

Finalmente si apre il sipario sul registro unico del terzo settore, un sipario da tempo tenuto socchiuso ed in attesa di essere aperto. 
Come una diva del passato il RUNTS , registro unico del terzo settore, entra in scena e lo fa dal 23 novembre. 

Noi, operatori del settore e tutto il mondo dell'associativismo attendiamo questo momento da anni e siamo , come tutti, in attesa di capire come fare. Il quando l'abbiamo capito, è il come che resta ancora una simpatica incognita. 

Appena sarà disponibile la possibilità di registrare una associazione faremo un video tutorial per gli abbonati di www.consulentidellosport.info , sia per la parte sportiva che per la parte del terzo settore che per la parte relativa alle discipline bionaturali . 

Ai posti di partenza.... di parte il 23 novembre 2021.
Vediamo come. 

  • Se si è una ODV o una APS già registrata nei vecchi registri si passerà in automatico senza grossi problemi, o almeno cosi pare. 
  • Se si è una ODV o una APS che ha fatto domanda entro il 22 novembre di iscriversi ai vecchi registri ma non si è ancora saputo se la pratica è stata elaborata o meno la trasmigrazione avverrà alla conclusione del procedimento iniziato presso le competenze dei vecchi registri. 

La trasmigrazione avverrà in più fasi: 
  1. prima fase  trasferimento dei dati e degli atti dai vecchi registri al nuovo che dovrà concludersi entro 90 gg dal 23 novembre  con un termine diverso, ovvero il 23 dicembre 2021, per i dati del registro nazionale delle Aps ;
  2. seconda fase  che può durare al massimo 180 gg  entro i quali l’Ufficio del RUNTS competente sarà chiamato a verificare la sussistenza dei requisiti per l’iscrizione degli enti nel RUNTS  e dunque  entro il 21 agosto 2022. Se l’Ufficio non si pronuncia espressamente entro questa data, opera il meccanismo del silenzio assenso.

E se si è una associazione mai iscritta in precedenza? 

Ci si iscrive dal 24 novembre direttamente al Runts. 

Gli enti costituiti prima del 3 agosto 2017 possono adeguare i loro statuti entro il 31 maggio 2022.

Com’è noto, l’art. 101, comma 2, del Codice del terzo settore, nella sua ultima formulazione (successiva all’art. 66, comma 1, d.l. 31 maggio 2021, n. 77), consente agli ETS costituiti prima del 3 agosto 2017 di adeguare i propri statuti alla riforma entro il 31 maggio 2022

Parleremo dell'argomento anche sul canale #sky814 - Mschannel nella rubrica #focusosservatorio di venerdi 5 novembre. 
Per chi non potesse vederla in diretta alle 14 può essere riascoltata cliccando dalla settimana dopo sul link http://mschannel.tv/altro-ondemand/#page-content

A cura della redazione di @consulentidellosportedelterzosettore 


.