I COMPENSI SPORTIVI E I COMPENSI DA MERETRICIO: stessa classificazione

Si è una riflessione sarcastica che ha il retrogusto amaro di una situazione che avrebbe oggettivamente bisogno di un aggiustamento.

In attesa della Riforma, in attesa delle modifiche, in attesa di chiarezza oggi chi presta attività in ambito sportivo lo fa nella stragrande maggioranza usufruendo dei compensi fino a 10.000 euro, classificati come " Redditi diversi".

Lo sappiamo tutti e va benissimo a molti.

Colpisce la C.T. Reg. Liguria 21 aprile 2021 n. 314/3/21 che indica essere tali anche le somme derivanti  da attività di meretricio.

Si è a lungo discusso al riguardo fino alla configurazione di due orientamenti: chi ritiene si tratti di redditi di lavoro autonomo (C.T. Prov. Savona 21 giugno 2016 n. 389/1/16; Corte di giustizia Ue 20 novembre 2001, causa C-268/99), è chi distingue tra l’esercizio abituale dell’attività, con proventi riconducibili alla categoria dei redditi di lavoro autonomo, ed esercizio occasionale dunque ai redditi diversi (Cass. 27 luglio 2016 n. 15596).

Ora sono inquadrati come redditi diversi, come nello sport.

Al di là del sorriso sardonico che ne consegue sarebbe necessario sistemare la situazione.

@consulentidellosportedelterzosettore