I FEMMINICIDI E L'ILLOGICITA' UMANA, in un mondo dove la parità non esiste ancora

Di solito parliamo di sport e terzo settore ma stamattina vorremmo fare una riflessione su un argomento di attualità che ci riguarda da vicino . 

Noi, come gruppo di #consulentidellosportedelterzosettore e #osservatoriosporteterzosettore siamo quasi tutte donne. Fatte rare eccezioni di uomini che collaborano con noi la percentuale del nostro studio e della nostra redazione è quasi totalmente femminile. 

Donna è la responsabile editoriale @Vera Termali. 
Donna è la responsabile di coordinamento @Katia Arrighi 
Donne per la maggior parte sono le autrici , le collaboratrici, le dipendenti. 

Fatta eccezione per rarissimi uomini, donna è la responsabile della formazione @Maby Kubricek, donna è la responsabile delle attività sportive, @Elena Marzorati, donna è la responsabile del coordinamento telematico @Valentina Signorello, donna è la persona che si occupa della parte relativa all'Università, donna è la persona che ci affianca sui tavoli di lavoro per il marketing  @Paola della Chiesa e via via citandole tutte una per una come la nuova entrata nel gruppo @ Paola Bruni per la parte relativa al benessere per l'Osservatorio Sport e Terzo settore  o  @Caterina Donato per la parte relativa alla parità di genere, o @Antonella Girardi per la parte del Terzo settore. ..... e via via.... ecc ecc ecc. 

Le dipendenti sono donne e non le cito perché mai hanno voluto comparire sui social per scelta loro e il dominus di tutto questo è una donna, @Alessandra Bulgheroni, donna d'acciaio figlia di generazioni di fabbri del Lago di Como che pesa 30 kg ma ha una forza e una determinazione spaventose.  

Nella nostra vita abbiamo collaborato con donne terribili , cattive , invidiose , spaventosamente negative, e con altre donne splendidamente solari per cui conosciamo perfettamente il problema dell'essere donna e volere lavorare in Italia, fra l'essere mamma , donna, imprenditrice ecc.  

Il mondo dello sport è un mondo prettamente maschile e il mondo del terzo settore ha una forte presenza femminile nei ruoli di accudimento, cura e assistenza. 

E' difficile signori miei, lo è per tutti . 

Per cui permetteteci una riflessione banale sulla scorta e sulla scia della frase detta dalla Palombelli, donna elegante e colta : " se ci sono dei femminicidi a volte le donne esasperano gli uomini". 

Nella nostra vita abbiamo incontrato di tutto: uomini eleganti, uomini borgatari, uomini cafoni, uomini gentili. 

Alcuni li abbiamo amati, altri odiati, altri persino detestati, altri osannati, altri rispettati . 
E alcuni di loro ci hanno tirato all'esasperazione fino a desiderare di spaccare loro i denti a bastonate fino a farli sanguinare , ma non ne abbiamo mai ucciso nessuno . 

La Palombelli è una donna ed  è triste dica questo . Ma anche noi abbiamo incontrato donne talmente tossiche da festeggiare con il vino quando sono uscite dalla nostra vita . Donne che ci hanno tirato all'esasperazione e desiderato picchiarle ma, giuriamo, non l'abbiamo mai fatto . 

Una donna è recentemente uscita dalla mia vita. 
Non la sopportavo più . Non sopportavo più le sue lamentele, la sua cattiveria, il suo vedere trame e complotti ovunque, il suo essere maligna e perfida sempre pronta a gettare merda sugli altri . 
Ho desiderato più volte prenderla a sberle e quando finalmente me ne sono liberata ho stappato dell'ottimo vino dicendo " dio mio grazie, finalmente". Mi ha tirata all'esasperazione ma giuro, non l'ho mai picchiata nè ho mai alzato un dito contro di lei. 

Palombelli, perfavore...... #basta assurdità


Basta femminicidi. 
Basta stupidità . 


A Cura di @katiaarrighi