NUOVO DECRETO E NUOVE NOVITA' : non ci si ferma mai.

Nuovo decreto e nuove novità: non ci si ferma mai.

Ieri, 30 giugno 2021 , è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo decreto che riporta il numero 99 e modifica, interessa e riguarda la vita di tutti noi .

Si fa un po' fatica ultimamente a ricordare tutte le novità, a metterle in pratica e a non sbagliare qualcosa. E' sempre più difficile....

Ma, a parte lo sconforto dettato forse dal caldo, riassumiamo il contenuto del Decreto Legge 30 giugno 2021 n. 99 recante " Misure urgenti in materia fiscale, di tutela del lavoro, dei consumatori e di sostegno alle imprese", in Gazzetta Ufficiale Serie n. 55 del 30 giugno 2021" :

Articolo 2 PROROGA RISCOSSIONE E DIFFERIMENTO TARI
E' innegabile: in un momento di crisi, di mancanza di lavoro, di incertezza per il futuro il ruolo attivo di imposizione fiscale sui cittadini gioca un fattore importante nella vita di ognuno . A fronte di incertezze sul futuro in pochi riescono a pagare gli importi non versati in passato. Giova ricordare che se gli importi sono stati dichiarati correttamente non si è evasori ma semplicemente soggetti che hanno difficoltà a pagare il dovuto e la differenza non è poca .
Il che non significa non avere l'obbligo di pagarli ma significa ammettere che non tutti riescono sempre e puntualmente senza necessità d'esser bollati come evasori quando non lo si è .
Un cittadino che non ha lavoro, è in cassa integrazione , ha problemi economici ecc , se non paga le imposte comunali non è un evasore ma semplicemente una persona in difficoltà. Riflettiamo su questi aspetti terminologici che ogni tanto usiamo impropriamente ergendoci spesso giudici degli altrui problemi .

Il termine previsto per la proroga della riscossione è il 31 agosto.

Articolo 4 MISURE A TUTELA DEL LAVORO
"L'Italia è una Repubblica fondata sul lavoro" recita la Costituzione.
Ma il lavoro ultimamente non è facile averlo e facile tenerlo. Il nostro Governo ha optato per il blocco dei licenziamenti garantendo ai lavoratori non licenziabili, per nessun motivo neppure per giustificato motivo oggettivo, la proroga degli aiuti di Stato .
La sospensione e la preclusione ai licenziamenti non trova luogo in caso di cessazione definitiva della attività il che appare pleonastico essendo abbastanza logico che se cesso l'attività non posso esimermi da non licenziare i dipendenti non essendoci nel nostro ordinamento la clausola " sospesi nell'aria perchè il datore di lavoro non esiste più", o se c'è noi non l'abbiamo ancora studiata-

Articolo 5 SEMPLIFICAZIONE E RIFINANZIAMENTO NUOVA SABATINI
E' una vecchia legge che parla di aiuti e finanziamenti e viene rifinanziata per permettere l'erogazione di contributi per investimenti produttivi delle micro, piccole e medie imprese.

Ulteriori disposizioni riguardano il settore elettrico e Alitalia, per il contenimento degli adeguamenti delle tariffe nel settore elettrico e per il proseguo dell'attività della società di bandiera Italiana.

A cura della redazione@consulentidellosportedelterzosettore